aNDREAdEgRUTTOLA.nET......::::
Su di me .::. Il Numero Imperfetto .::. Senza Fine .::. Tracce .::.
Parliamone .::. Pietre Miliari .::. Istantanee .::. Letture .::.
Alaska .::. Salar y Atacama .::. Italia giallabianca .::. Italia giallabianca 2.::. Mongolia.::. Patagonia


Ci siamo, finalmente. (parte diciannovesima - 22maggio2015)
Sono passati un pò di mesi, pure troppi direi per un nuovo redazionale ma qua il tempo è sempre più scarso. Dunque si appropinqua il prossimo passaggio, stavolta in piena Asia, perchè questo continente ancora non mi aveva visto protagonista (guarda ONAir). Per il resto è tutto un prepararsi all'evento e con un occhio alle mappe ed uno alla vita "reale" che si fa sempre più imperscrutabile. Io cerco di fare del mio meglio ma pare che la cosa sia più difficile del previsto. In ogni modo, forse, anche questo spazio potrebbe subire dei cambiamenti. Ci sto lavorando ma con scarsi progressi. Prima o poi ci arriverò.
Nel frattempo, state sintonizzati. Vi voglio bene.


Ultimi messaggi dalla sezione PARLIAMONE

Buon anno.
spedito da: Andrea
Data: lunedì, 31 dicembre 2018 - ore 18:34


Allora, retorica zero. 2019? Come il 2018: siate voi stessi fino all’ultima fibra del vostro essere. Quello che vi manca, andatevelo a prendere ma sempre con gentilezza e umiltà, mi raccomando. È l’unico modo per andare in paradiso. Che il delirio enogastronomico vi faccia suo, per una sera ancora, siate buoni. Auguri per una buona fine e un gagliardo inizio.

commenti: 0
>>leggi i commenti...
| >>commenta il messaggio...

Punto Fermo.
spedito da: Andrea
Data: lunedì, 24 dicembre 2018 - ore 19:49


Poche certezze, così diciamo, per questo serve scrivere due righe di tradizione di auguri.
Sarò breve.
Non vergogniamoci della felicità, non sentiamoci in difetto se stiamo provando della gioia, se non ci stiamo lamentando dei mali del mondo o osservando le inevitabili storture che ci si parano davanti ogni sacrosanto istante delle nostre vite. Il mondo è sempre stato un posto diseguale: per uno che ride, un altro che piange, per uno che riposa, un altro che lavora, per uno che parla, un altro che sta zitto. Ognuno di noi salta da una parte all’altra, ognuno di noi conosce le varie facce della medaglia e almeno una volta nella vita ha provato i diversi estremi. La vita è sostanza di tutto ciò. È proprio nell’equilibrio di questi ingredienti opposti che troviamo il senso per andare avanti.
Non vergogniamoci, per carità, perché non sia solo la tristezza a dover essere urlata ma soprattutto la gioia, cosa questa che facciamo quasi mai.
Ce n’è tanto bisogno, adesso, ora e qui nelle tavolate tra parenti, negli aperitivi fugaci dei bar delle città di origine, nelle pieghe di pomeriggi soporiferi e nelle riflessioni, inevitabili, che rigurgitano ogni qualvolta rallentiamo i ritmi.
Buona serata.
Buon Natale.

commenti: 0
>>leggi i commenti...
| >>commenta il messaggio...

Un omaggio.
spedito da: Andrea
Data: sabato, 17 novembre 2018 - ore 18:10


Mangiava in un modo tutto suo e ti avvertiva prima di iniziare, ci teneva che lo sapessi. Un panino, ad esempio, lo spezzava con le mani, con un gesto antico, dopodichè si portava i pezzi uno alla volta alle labbra e masticava piano, come se avesse tutto il tempo a disposizione, assistevo ad un rito ecco, perchè di quello si trattava. Avrei potuto riviverlo mille volte quel momento, a partire da un pub di Dublino, un bistrot di Parigi, un qualunque ristorante, magari sul lungomare di Napoli e ancora. Avrei potuto passeggiare con lei lungo strade dai muri di ambra e lasciare che la schiuma di una birra le si asciugasse sulle labbra, osservarla inseguire un gabbiano lungo un molo di un qualche paese del nord, aspettarla rientrare a notte fonda da un lavoro faticoso, fare l'amore distrutti dalla stanchezza fino ad addormentarsi uno sull'altro, sentirla respirare piano al mio fianco, voltarmi e osservare il suo volto disteso, delicato, bello. Attenderla davanti una biblioteca, un museo, un cinema, un qualunque posto nel mondo che ne fosse valsa la pena, che ci avrebbe arricchito come esseri umani.
Non è che non sappia cosa è successo, lo so eccome. Ma non è successo di avere una seconda occasione su tutto, questa è la sostanza.
E non c'è distanza che tenga, fatica che stronchi, salita e asfalto che tentino di stendermi. Io sono sempre lì, disteso nel tempo per afferrare tutto quello che riesco a ricordare, andare a fondo nella memoria, senza la minima volontà di lasciare andare.
Le gambe continuano a girare, il cuore a battere.
E' tutto quello che serve.

commenti: 0
>>leggi i commenti...
| >>commenta il messaggio...

Tutti a casa.
spedito da: Andrea
Data: domenica, 21 ottobre 2018 - ore 10:37



Puntando a sud, tornando a casa, in modalità TCR. Perché la febbre è ancora alta...
.
.
.
Heading south, coming back home. TCR mode: ON. Because the fever is still high...
#ride4mike #iltramite #stelbel #thefeverisstillhigh #irpinia #bikeitalia

commenti: 0
>>leggi i commenti...
| >>commenta il messaggio...

Ringraziamenti.
spedito da: Andrea
Data: domenica, 19 agosto 2018 - ore 19:17



One week ago I flew into PUB38 and the finish line of TCRNo6 feeling the dream coming true (still under understanding process...). Now it’s the thanks moment: @juhring @annaprintsart @cycling_bear and Tom Kirkpatrick (sorry for missing mention) great Team, please, keep going on with this spirit because the Mike’s legacy is still on and alive more than ever. I’m just a little spot into these six years TCR life but strongly committed to join the future appointments; the mood and the framework is absolutely exciting and be part of it is more than a privilege, it is a way of living...and I got it. Thanks again for everything.
Coming back to my entourage, thanks to @robertostrasserra, dotwatcher number 1, following me as always done in the past but with a special mood this time. My NOK, @forrest13 scared about a +44 phone call incoming (never dialed...). My trainer, Saverio Ottolini (Sport Attitude- more confident than me about reaching Meteora...), that leaded me to the goal with determination. My parents, family and friends who followed me along the “crazy path” across Europe and joined me at the start (@a_schett and @carminesch). All the riders I met on the road, some of them became brothers in arms (@labicicletacafemallorca, @micciacorta76, @br1hatecrew). Last but not least, a special person who promised to be on the finish line despite of the events, to pick me up and bring me home living my “TCR feeling bubble” (still on) before anybody else. That’s all folks, see you next time...

commenti: 0
>>leggi i commenti...
| >>commenta il messaggio...

>>Leggi tutti i messaggi...

On AIR


>>leggi...

LETTURE


Leggere Peppe Lanzetta non è mai esercizio banale. Ho fatto fuori stamattina "Sognando L'Avana", l'ultima sua opera e mi sono rovinato la giornata. I romanzi di[...]

>>tutte le recensioni...




COLLEGAMENTI



Activities for Andrea DG
On-line dal 28 gennaio 2007 | credits: Andrea De Gruttola | contatti | disclaimer: il materiale riprodotto è di proprietà dell'autore e di tutti coloro che, opportunamente citati, abbiano fornito il consenso all'utilizzo. | Il Numero Imperfetto © 2006 Il Filo Editore S.r.l., Roma - www.ilfiloonline.it | Senza Fine © 2009 AltroMondo Editore, Padova - www.altromondoeditore.com